Vanbasco (e simili) con il Driver BASSMidi (BASSMIDIDRV)

Pubblicato: 5 giugno 2012 in Musica
Tag:, , , , , , , , ,

Come avevo anticipato nel blog "Karaoke di qualità con Vanbasco" eccoci ora a discutere un ulteriore miglioramento nella riproduzione dei suoni sintetizzati a partire dai midi, il tutto ancora una volta senza versare alcun euro aggiuntivo, ma ricorrendo solo a materiale disponibile in modo gratuito (donazione spontanea a parte Smile ); in questo caso il risultato, a parte un po’ di pazienza richiesta nella configurazione, è davvero molto buono per quanto riguarda la qualità dei suoni sintetizzati, paragonabile, e anche superiore, a quella di sintetizzatori hardware dal costo di alcune centinaia di euro.

Nel post Karaoke di qualità con Windows senza componenti aggiuntivi accennavo ad un “evoluzione” nella riproduzione dei midi tramite l’utilizzo di Timidity++, che in sostanza è un sintetizzatore MIDI che fa uso di SoundFont; l’ho provato per diverso tempo ma il suo svantaggio principale è che praticamente occupa in memoria il doppio della dimensione del file .SF2 utilizzato, il che può risultare un po’ limitativo nei confronti di SoundFont di dimensioni consistenti.

In questo post parleremo del driver BassMIDI Driver, che utilizza le componenti BASS e BASSMIDI, unitamente ad una versione dello stesso driver modificata, e con caratteristiche aggiuntive che ho prodotto partendo dalla versione base, per evitare, in prima istanza, un problema durante la riproduzione “live” dei MIDI quando si fa uso di banchi dei suoni di dimensioni consistenti (come vedremo): la presenza di “strappi” durante il caricamento dei suoni, tanto più evidenti quanto meno performante è il PC che si usa.

La versione che ho prodotto prevede le seguenti differenze:

  • possibilità di precaricare in memoria tutti i banchi dei suoni in aggiunta al comportamento predefinito
  • possibilità di escludere gli effetti REVERB e CHORUS predefiniti del sistentizzatore MIDI (disabilitati di default)
  • possibilità di configurare gli effetti REVERB, CHORUS e COMPRESSOR nell’implementazione DirectX; questi effetti sono abilitati in modo predefinito e personalmente sembrano configurati senza “strafare”; il compressore ad esempio ha una soglia di intervento di –12dB con un rapporto 2:1 quindi non molto invasivo, ma utile.
  • impostazione della frequenza di campionamento dei suoni presenti nei banchi (44Khz il predefinito)
  • impostazione della frequenza di campionamento della scheda audio (44Khz il predefinito)
  • regolazione della polifonia fino ad un massimo di 256 voci (valore predefinito)

Allo stato attuale la modifica di questi parametri rispetto al valore predefinito richiede l’utilizzo del registro di configurazione (RedEdit); sto lavorando ad una piccola interfaccia che permetterà di apportare queste modifiche in modo più agevole (tempo permettendo).

Per come è stata compilata questa mia versione ho il sospetto che funzioni solamente su Vista e Windows 7, ma non su Windows XP; fatemi avere un feedback per cortesia.

Veniamo ora all’installazione e alla configurazione dell’ambiente:

  • Installare il driver BASSMIDIDRV prelevandolo da http://www.mudlord.info/bassmididrv/#bassmididriverdownloads; è necessario installare la versione 3.0 e non le precedenti, in quanto la mia modifica si basa su questa versione, e quelle precedenti avevano problemi di funzionamento con VanBasco. Il driver viene installato nella cartella C:\Windows\system32\bassmididrv (o C:\Windows\SysWOW64\bassmididrv per le versioni a 64Bit).
  • Installare la compoente BASS più recente da  http://www.un4seen.com/bass.html, sovrascrivendo quella presente nella cartella bassmididrvi descritta sopra
  • Installare la componente BASSMIDI piu recente prendendolo dall’elenco di Add-On http://www.un4seen.com/bass.html#addons, sovrascrivendo quella presente nella cartella bassmididrvi descritta sopra
  • Prelevare il SoundFont MySoundFont.SF2 da questa cartella ed estrarlo sul disco locale; la dimensione totale è di poco meno di 600Mb. Nella stessa cartella a breve sarà presente anche un banco dei suoni di dimensioni maggiori, circa 850Mb, diviso in strumenti e drumkit.
  • Utilizzare lo strumento di configurazione di BassMIDI (Configure BASSMIDI Driver) per applicare il SoundFont appena scaricato.
  • Aggiungere al registro di configurazione le informazioni presente nel file For32BitOS.reg per sistemi operativi a 32Bit oppure For64BitOS.reg per sistemi a 64Bit, prelevandoli sempre dalla cartella riportata sopra; questi file pressuppongolo l’installazione di windows nella cartella C:\WINDOWS, in caso contrario modificare opportunamente i valori.
  • Sovrascrivere bassmididrv.dll nella cartella C:\Windows\system32\bassmididrv (o C:\Windows\SysWOW64\bassmididrv per le versioni a 64Bit) con quella presente nella cartella già vista; vale quanto già visto sopra per l’installazione di Windows.
  • Nelle opzioni di VanBasco o del software che usate impostare il dispositivo di uscita su “BASSMIDI Driver”

                           image

Con le impostazioni predefinite nel momento in cui selezionate il nuovo dispoditivo di uscita il drvier inizierà a precaricare il banco dei suoni, mentre agli avvii successivi lo farà al primo play.

Ecco nel dettaglio l’occupazione della memoria con il SoundFont che uso attualmente

image

 

Il banco da 600Mb si comporta molto bene anche con sistemi con 2Gb di Ram, per quello da 850Mb vi consiglio di fare alcune prove; sul portatile che usa un mio amico per fare serate non da problemi, ma gli ho installato una versione di Windows 7 “ad hoc”, che fa il boot da un .VHD e non presenta nessun software precaricato all’avvio e simili. Per chi si vuole divertire funziona anche con la preview di Windows 8 Smile

I due banchi presenti nella cartella citata sopra sono stati costruiti partendo da elementi preesistenti con la sostituzione e la modifca di vari strumenti, ed il tutto ha richiesto numerose ore di ascolto e di affinamento, usando sia strumenti (e banchi) trovati gratuitamente in rete sia strumenti (.SF2) acquistati online ; il risultato attuale rispecchia naturalmente il mio gusto personale, e quello del mio amico, e non è detto che gli strumenti utilizzati in essi siano graditi a tutti.

Il banco da 850Mb oltre ad avere elementi diversi presenta anche differenze negli strumenti comuni per quanto riguarda alcuni parametri che ne determinano il comporamento ( Attack, Sustain, Decay Release, Modulation, ecc)

Comunque in rete si trovano diversi siti che forniscono gratuitamente sia banchi completi che i singoli strumenti: un buon punto di partenza può essere il seguente link http://www.synthfont.com/links_to_soundfonts.html; molto buoni i SoundFont SGM e Crisis riportati nel link sopra, mentre un altra fonte di SoundFont, con singoli strumenti è www.sf2midi.com

Nei prossimi giorni aggiungerò anche alcuni esempi di MIDI riprodotti con la configurazione predefinita di Windows, con la modifica al file GM.DLS già vista e poi con il driver BASSMIDI tramite i due banchi di suoni presentati in questo articolo.

Di seguito invece i dettagli dei parametri di configurazione che trovate nel registo di configurazione nel percorso HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\BASSMIDI Driver per Windows a 32Bit e HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Wow6432Node\BASSMIDI Driver per Windows a 64Bit

  • Preload (0/1) determina se il banco dei sui viene precaricato all’avvio del software oppure se i suoni vengono caricati realtime. il valore predefinito è 0.
  • SampFreq determina la frequenza di campionamento dei suoni presenti nel SoundFont; il valore predefinito e 48000
  • AudioSampFreq determina la frequenza di campionamento della scheda audio ed il valore predefinito è 44100.
  • Poliphony determina il livello di polifonia dello stream MIDI, e di default è impostato a 256.
  • UseEffects (1/0) abilita o disabilità l’utilizzo degli effetti COMPRESSOR, CHORUS e REVERB nell’implementazione DirectX. Il valore predefinito è 1, se lo si imposta a 0 si abilitano CHORUS e REVERB MIDI predefiniti
  • UseChorus, UseCompressor, UseReverb (1/0) abilitano o disabilitano i relativi effetti DirectX; il vaolre predefinito è 1: NOTA: Il compressore può essere abilitato anche quando UseEffects è impostato a 0, dimodochè lo si possa usare anche con gli effetti MIDI predefiniti.
  • volume imposta il volume dello stream audio ed il valore predefinito è 10000.

I rimanenti parametri riguardano le impostazioni dei vari effetti ed il loro significato è spiegato nella documentazione della componente BASS al seguente link http://www.un4seen.com/doc/ (sezione BASS-> Effects –> Structures)

 

AGGIORNAMENTO AL 18/07/2012

Ho aggiornato la procedura di installazione, riportando i passi corretti, del momento che alcuni di voi mi hanno fatto notare alcune imprecisioni. Inoltre nella cartella https://skydrive.live.com/?cid=ED63F32772D65F20&id=ED63F32772D65F20%21521 ho copiato alcuni Screen Capture di VanBasco per presentrvi alcuni MIDI riprodotti con il driver in questione e l’ultima versione di SoundFont che sto utilizzando, e che vi fornirò nei prossimi giorni, appena finite ulteriori modifiche.  Con l’ultima versione di BASSMIDI rilasciata in questi giorni sto inserendo nel codice del sintetizzatore anche alcune migliorie, come l’incremendo del numero di voci a 500 e l’utlizzo (gestito da registry) della “Sinc Interpolation” per il campionamento dei suoni presenti nel SoundFont; con questo metodo la qualità audio dovrebbe migliorare ulteriormente ma a scapito di un incremento dell’ uso della CPU, che però al momento sto riscontrando essere minimo.

 

Aggiornamento del 15/01/2013

Ho copiato nella solita cartella una nuova versione della DLL, unitamente alle varie componenti di supporto aggiornate all’ultima versione disponibile, che vi consiglio di installare; il file si chiama BassMidi.RAR

Questa nuova versione visualizza un’icona nell’area di notifica dalla quale si accede a diversi paramentri di configurazione

image

Come si vede adesso abbiamo a disposizione diverse configurazioni, che fino alla versione precedente richiedevano la modifica del registry (a parte la lista dei soundfont); per il Reverb ed il Chorus al momento è presente solo la possibilità di regolare il livello, ma in futuro dovrei riuscire ad inserire anche la possibilità di modificare paremetri come tempo, filtri, ed altri valori di configurazione (dimensione della finestra permettendo). La versione attuale non usa più Reverb e Chorus DirectX ma quelli standard MIDI. Inoltre se mantenete separato il file del Drumkit è possibile anche modificare il livello dello stesso, che non viene salvato, e il primo pulsante da destra sotto l’elenco dei suoni permette di ricaricarli senza uscire da VanBasco (qualche secondo di attesa), cosa che a me risulta molto comoda. Ricordatevi che questa DLL si basa sulla versione 3.0 del driver, e ad oggi dovete andare nel repository per scaricarlo; il link è questo http://kode54.net/bassmididrv/archive/

Ho realizzato anche un set di suoni di dimensioni inferiori al precedente, ma non per questo di minore qualità a mio giudizio, ed ho modificato il drumkit per rendere gli snare dello “Standard” un po’ più incisivi; la dimensione in memoria adesso è poco oltre i 510Mb ed i nuovi suoni comprendono anche diversi strumenti nei banchi successivi al primo.

Lo trovate in questa cartella SMALL in formato WinRar in modo da rendere più agevole l’estrazione.

 

Aggiornamento del 01/08/2013

Ciao a tutti, vi lascio prima delle ferie con un aggiornamento per quanto riguarda il banco dei suoni, come anticipato in alcune risposte, sia nei commenti che personali; il nuovo ha una dimensione di circa 1,4Gb e si trova in questa cartella 31072013 in formato .ZIP. Dal punto di vista tecnico ho sostituito alcuni strumenti, per altri ne ho modificato la modulazione e cambiato diversi default per quanto riguarda il “Reverb Send” ed il “Chorus Send”, in quanto alcuni erano proprio asciutti; ho iniziato inoltre ad espandere il numero degli strumenti per coprire la gamma GS (banchi 8, 16, 24) partendo da quelli che risultano in versione “Wet” o “Chorus” e altri strumenti che ho incontrato in alcuni MIDI.

Tenete presente che con l’impostazione predefinita “Preload Soundfonts” occorre sempre un tempo variabile tra i 30s ed i 60s per caricare i suoni, a seconda della velocità dei dischi; i possessori di PC con Hard Disk SSD non dovrebbero avere problemi nel disabilitare questa impostazione e caricare i suoni in realtime; in questo momento sto usando questa impostazione.

Sto anche valutando la possibilità di ridurre la dimensione dei suoni lavorando sulla frequenza di campionamento, quando possibile; si tratta in sostanza di effettuare un lavoro tramite un software RTA per identificare l’estremo superiore dei vari strumenti ed impostare una frequenza inferiore a 44KHz in base alla frequenza raggiunta.

Sono in arrivo anche novità per quanto riguarda il driver, di seguito alcuni screenshot

image

image

image

Fondamentalmente ho tolto la gestione dei livelli di Reverb e Chorus, in quanto ho riscontrato che diversi MIDI impostano i loro livelli (e a volte anche il tipo) per cui ho ritenuto effettuare questa scelta; nei casi di evidenti esagerazioni negli effetti è meglio intervenire sui MIDI stessi con i comandi SysEx (magari lo vediamo in un’altro post).

Nella finestra principale di configurazione adesso è possibile modificare anche il livello della polifonia (realtime) e visualizzare alcune informazioni, tipo la modalità MIDI (GM, GM2, GS, XG), il numero di voci, aggiornato ogni 200ms, ed il livello di utilizzo del buffer dei campioni. Tramite i pulsanti “Compressor” ed “Equalizer” si accede alle relative finestre di configurazione.

Sto completando le verifiche su queste nuove funzionalità e ragionevolmente di ritorno dalle ferie riuscirò a mettere in linea la nuova versione.

Aggiornamento del 26/02/2014

Ho messo in linea la versione annunciata nel precedente post e si trova nella cartella BassMidi con il nome bassmididrv.zip; contiene anche le ultime versioni delle dll di supporto necessarie, per cui è molto facile sostituirle. Inoltre nella cartella 22062014 ho caricato l’ultima versione dei soundfont che utilizzo; la dimensione adesso è intorno ad 1Gb in quanto ho cercato di ottimizzare alcuni strumenti riducendo la dimensione dei campioni e risistemando i loop in modo comunque da non perdere qualità del suono. Come al solito ho fatto anche alcune modifiche sui tempi di hold, decay e di modulation. Ricopiate anche in file .REG in quanto sono stati rigenerati in base alle ultime modifiche. Nel frattempo ho cancellato il soundfont MySoundFont.zip presente in quella cartella, ormai troppo “vecchio”.

 

 

Vi lascio anche Smile un link per una  Donazione tramite PayPal nel caso in cui vogliate contribuire al lavoro già fatto e per tutti i futuri sviluppi delle varie componenti citate in questo blog

commenti
  1. […] Vanbasco (e simili) con il Driver BASSMidi (BASSMIDIDRV) […]

    • Tigran Oganesyan scrive:

      Molte grazie, Mauro! Sorry for using english😉, I understand written italian but not enough to write myself. Your soundfont is excellent – much-much better than anything else that I tried before! And also grazie infinite for your enhanced bassmididriver! BTW, it works without problems on my Windows XP – you casted doubts about it, but I have to confirm that everything is OK.
      I wonder only why you use “just” 843 Mb of RAM while on my computer it always loads about 1.4 GB in RAM🙂 Anyway, it’s not a problem – I have enough memory for it.
      Con i sensi della mia più profonda stima,
      Tigran Oganesyan (from Moscow with love😉

  2. Giovanni Desantis scrive:

    Complimenti Mauro!
    Mi hai dato la soluzione che cercavo! … anche se non ho potuto provarla con il banco di Sf che hai messo a disposizione tu perchè il file MySoundFont.zip.001 risulta essere corrotto.
    Potresti per cortesia correggere l’errore e rimetterlo in download oppure inviarmelo via email? Grazie.
    Io l’ho provato con il banco di suoni GeneralUser GS FluidSynth v1.44 e devo dire che già così è un enorme passo avanti rispetto alle soluzioni con i soft sinth (VSC, HyperCanvas etc.).
    Devo solo dire che all’inizio sono impazzito seguendo alla lettera le tue istruzioni:
    1)Installare la compoente BASS
    2)Installare l’addon BASSMIDI
    3)Installare il driver BASSMIDIDRV

    perchè una volta scaricati i files BASS e BASSMIDI, i medesimi non sono provvisti di installer…
    poi ho capito che bisogna prima installare il BASSMIDIDRV… :- tutto ok!
    Ancora grazie!!

  3. Maurizio Vantaggio scrive:

    Vorrei anche io complimentarti con te …ma forse le conoscenze informatiche finora da me acquisite non mi consentono di installare secondo la giusta procedura quanto scaricato.
    Potresti,per favore , approfondire i vari passaggi ? Anche io cercavo l’installer dei file BASS e BASSMIDI ma senza successo…..in compenso il BASSMIDIDRV ha fatto tuto da solo🙂

    Grazie anticipatamente
    Maurizio

    • maurmun scrive:

      Ciao Maurizio,
      grazie per avermelo fatto notare, chiedo scusa è stato una mia imprecisione … occorre installare bassmidi, poi la mia versione e poi dai link che ho messo nel blog copiare nella cartella opportuna \windows\system32\bassmididrv (\windows\syswow64\bassmididrv per le versioni a 64Bit) le versioni più aggiornate di BASS.DLL e BASSMIDI.DLL
      Appena possibile aggiorno il blog.
      Grazie ancora!

  4. daniele scrive:

    mi fate sentire per favore qualche midi riprodotto con questo banco .vi prego Grazie Daniele

  5. Claudio scrive:

    Ciao, io posso suggerire di dare un’occhiata a VirtualMIDISynth:
    http://coolsoft.altervista.org/virtualmidisynth

    E’ un driver simile a BASSMIDIDRV ma con buona parte delle opzioni che hai aggiunto tu già disponibili out-of-the-box, senza necessità di copiare/sovrascrivere nulla.
    A differenza di BASSMIDIDRV, però, supporta anche i client MIDI x64, tipo Sonar X1 e MediaPlayerClassic x64.

  6. Claudio scrive:

    Dimenticavo di dire che VirtualMIDISynth ha anche un Mixer MIDI con il quale è possibile silenziare e regolare il volume dei canali durante il play, ottimo per i karaoke (VanBasco, Karafun & C.).

    La versione 1.4.0 finale, dopo una lunga fase di beta-testing, è stata rilasciata ieri.

    • maurmun scrive:

      Ciao Claudio,
      avevo già notato VirtualMIDISynth e avevo iniziato ad usarlo, ma alla fine l’attuale limite a 256 suoni contemporanei incomincia a stare un po’ stretto, almeno con il soundfont che sto utilizzanto; molti dei midi che utilizzamo nelle serate io ed un mio amico arrivano tranquillamente a oltre 350 suoni contemporanei (recuperato con BASS_ChannelGetAttribute) e alcuni passano i450; prova l’ultima versione della libreria BASSMIDI che può arrivare fino a 500 voci contemporanee…

      In questo momento comunque mi risulta molto comodo l’utilizzo di un minimo livello di compressione ( ratio 2:1 e soglia -10dB) che mi permette comunque, rispetto a non averlo, un livello medio leggermente più alto senza compromettere la dinamica.
      Sto implementanto inoltre una nuova versione che avrà a portata di mano diversi parametri di configurazione in una finestra attivata da un icona presente nell’area di notifica, tramite la quale si potrà configurare:
      – elenco dei soundfont
      – frequenza di campionamento della scheda audio (ed adeguamento automatico della frequeza dei campioni sonori)
      – abilitazione/disabilitazione della Sinc Interpolation
      – modifica del livello “MIDI Chorus” (realtime)
      – modifica del livello “MIDI Reverb” (realtime)
      – modifica del volume dei DRUMS (realtime) a patto di avere i drumkit in un sound font separato da quello degli strumenti
      – modifica dei parametri del compressore (realtime)

      In questo modo eliminerò definitivamente qualsiasi intervento manuale sul registro di configurazione, e tempo permettendo, riusciro a fare anche un “installer” per il tutto.

      Tutto questo naturalmente rispecchia le mie esigenze e quelle del mio amico che canta (che ad esempio vorrebbe modificare al volo i reverb, il chorus ecc.); In questo momento il driver BASSMIDI è l’unico che mi permette tale livello di personalizzazione (per la disponibilità dei sorgenti)

  7. luca scrive:

    ciao intanto grazie per aver condiviso la tua conoscenza sui midi…e stato molto utile,gran bei fai condivisi, ma mi stavo chiedendo quando sarà disponibile il banco di soundfont che utilizzi nei video che hai caricato nel skydrive… sembrano perfetti e ben fatti…complimenti..quando sarà disponibile?…grazie ancora e complimenti!!!…ottimo lavoro!!!

    • maurmun scrive:

      Ciao Luca,
      ho caricato da poco sulla cartella un nuovo banco di suoni zippato, compreso il DrumKit (non compresso).
      Si tratta di una versione ancora più recente di quella utilizzata per i video, anche se credo che contenga modofiche ai parametri dei vari suoni piuttosto che suoni nuovi (sinceramente non mi ricordo🙂 )
      Grazie e buon divertimento

      • umberto scrive:

        scusami il nuovo banco lo puoi racchiudere in unico banco sf2 grazie se puoi me o mandi sull email io ti mando un altro banco sf2 che al mio parere suona bene quasi con tutti i midi

      • maurmun scrive:

        Ciao Umberto, sto rivedendo il banco dei suoni e poi lo pubblicherò sempre in una cartella Skydrive; al momento non mi è molto facile fare un solo file, in quanto ci sono più di 65535 generatori di strumenti, che è il limite delle specifiche del formato .SF2

  8. luca scrive:

    grazie mille, sei stato gentilissimo…io però utilizzo il mac, quindi sono un pò limitato sui programmi che mi hai consigliato…ti ringrazio tanto, e per fortuna che esiste qualcuno che condivide la propria conoscenza gratis da condividere con tutti gli appassionati…grazie ancora, ottimo lavoro, complimenti!!!

  9. angelo scrive:

    ciao sono angelo, vorrei capire come posso modificare gli effetti, hai parlato di possibilità di configurare gli effetti REVERB, CHORUS e COMPRESSOR nell’implementazione DirectX, nn ho idea come fare, ti ringrazio a priori……ciao

    • maurmun scrive:

      Ciao Angelo,
      scusa il ritardo nella risposta, ma ho visto solo adesso il tuo commento. Con l’ultima versione che ho caricato in questi giorni hai a disposizione il controllo del REVERB, del CHORUS e del livello del Drum Kit partendo dall’icona che ti viene visualizzata nell’area di notifica; il compressore l’ho ancora implementato come regolabile da interfaccia, ma penso sia uno dei prossimi passi, così come la possibilità di modificare anche alcuni parametri di REVERB e CHORUS non solo il livello.
      Il tutto dipende anche da quanto diventa grande, considerando che a questo punto passare ad un’implementazione a “pagine” della maschera diventerebbe molto complicato

  10. claudio scrive:

    ciao a tutti,volevo sapere,ho scaricato il nuovo pacchetto di soundfont,il file dei drumkit riesco a caricarlo,gli altri sono file zip e non riesco a caricarli!!come faccio?ciao grazie

  11. andrea scrive:

    ciao mauro grazie per tutto l’argomento trattato è stato utilissimo…ma come faccio a trasformare i file che hai messo a disposizione cioè .001,002,003 ecc….e trasformarli in un sf2 perchè non riesco grazie ancora!!!!!

  12. andrea scrive:

    ciao mauro ho provato a sostituire tutti i file da te concessi il problema che a me quella bellissima schermata verde per modificare tutti i valori non appare come mai???help

    • maurmun scrive:

      Ciao,
      Ma l’inconcina di Vanbasco la vedi nella area di notifica? occhio che se stai usando Win7 potrebbe essere tra quelle nascoste. Se vedi l’iconcina nell’area di notifica basta un doppio click li sopra e poi la puoi tenere fuori anche mentre va la musica

      • andrea scrive:

        grazie mauro ….si ora la vedo gentilissimo …kmq ottimo banco suoni veramente con onestà…kmq da poco esperto che sono non si potrebbe fare il banco suoni come hai fatto tu diviso strumenti piano e batteria….però fare un banco suoni bello di chitarre come hai fatto per il piano???grazie di tutto!!!!

  13. Sandro scrive:

    ciao mauro complimenti per l’articolo, innanzitutto volevo chiederti come sostituire la dll; il mio problema è che quando lo faccio poi il programma non mi parte più e di conseguenza lo devo reinstallare! Mi puoi rispondere sempre se puoi. Grazie e ciao.

  14. Nello scrive:

    Ciao,
    per prima cosa complimenti per il lavoro fatto e grazie per averlo condiviso con tutti noi.
    Purtroppo mi risulta impossibile scaricare dalo skydrive i file .001 (sia del pack grande che di quello piccolo) perchè sembra che non superi il controllo antivirus.
    Dando per scontato che si tratti di un faldso positivo, potresti uploadarli in modo diverso oppure trovare un sistema per renderli accessibili??? Magari basta cambiare temporaneamente l’estensione del file visto che succede con tutti gli “.001″…
    La mia mail è sestamibbychiocciolahotmail.com
    Grazie

    • maurmun scrive:

      Ciao, ho messo nella cartella SMALL un unico .zip; prova e provate a scaricare quello, non dovrebbe dare problemi adesso

      • raffaello scrive:

        Ciao Mauro , non riesco a scaricare il file soundfont001 … ho provato anche dalla cartella small , ma richiede una registrazione.
        puoi aiutarmi ?
        mi manca solo quello.

      • maurmun scrive:

        Ciao Raffaello,
        le cartelle dove ho depositato i files non dovrebbero chiedere nessuna registrazione; provo ad avvedere senza autenticazione e poi ti aggiorno
        Grazie,
        Mauro

      • raffaello scrive:

        ok Mauro , ti ringrazio.
        Attendo un tuo messaggio.

  15. Riccardo Loi scrive:

    Maurooo! La tua guida è sensazionale! Finalmente posso usare il BASSMIDI alla grande!
    Comunque dai un’occhiatina qua: http://pianofromabove.com
    E’ un ottimo programma per vedere quali note vengono usate nei MIDI, molto utile per chi vuole imparare una canzone!

  16. Enzo scrive:

    Ciao, complimenti per questa guida mi ha risolto un grande problema. Continuerò a seguire gli aggiornamenti sul blog. Grazie ancora!!

    • Adomix scrive:

      Ola ! Salve a Mauro e a tutti gli altri.Avendo ancora installato su un PC winXP ho provato ad installare BASSMIDIDRV come da guida…la libreria BASSMIDIDRV.dll sono riuscito a rimpiazzarla solo con una versione live di XP,in quanto essendo un file in uso non si poteva rimpiazzare…neanche con il SW replacer (errore in quanto la dll non era registrata) .Arrivato a questo punto nella barra di notifica non avevo presente niente che permettesse di cambiare le impostazioni, e non mi si presenta l’interfaccia “Setting”come quella della guida nemmeno lanciando il file EXE di configurazione posto in system32/BASSMIDIDRV…Mah..
      Appena avrò un’altro attimo proverò su w8..Ciauz e buone ferie

      • maurmun scrive:

        Ciao,
        da come lo descrivi penso sia un problema del Windows File Protection; guarda l’altro post su vanbasco dove spiego come sostituire il file GM.DLS.
        Un altro motivo di mancata sostituzione potrebbe essere dovuto al fatto di avere impostato il driver bassmidi come predefinito per tutti i software, in qual caso occorre rimettere come predefinito il Software Synth di Microsoft.
        Quando il driver viene caricato correttamente devi vedere nell’area di notifica l’inconcina di Vanbasco, fammi sapere

  17. Diego scrive:

    Sono riuscito a scaricare Small, dopo aver provveduto alla regisrazione, niete da fare con i file 001. grazie comunque

  18. roberto scrive:

    L’ultima versione di “coolsoft virtualmidisynth” arriva fino a 500 voci. E’ un programmino semplicissimo.

    • maurmun scrive:

      Esatto, il tutto dipende dalla libreria principale BASSMIDI, che da qualche tempo supporta 500 voci; come ho messo nell’ultimo aggiornamento a breve caricherò una versione che tra le altre cose permette di selezionare il numero della polifonia, fino ad un massimo di 500, e tra l’altro permette anche un monitoraggio delle voci. Occorre però fare molta attenzione, in quanto un SoundFont non molto corretto, con lunghi tempi di release o che non rilascia mai le note, potrebbe ingannare i vari driver, quando in realtà i le voci simultanee non sono molte.

  19. Adomix scrive:

    Ciao,la libreria BASSMIDIDRV.dll ero riuscito a sostituirla…ed riavvito il PC ho verificato che effettivamente fosse la versione da te fornita.Il prossimo ritaglio di tempo riprovo a disinstallare il tutto e riprocedere all’installazioneI.In un primo momento pensavo che il problema fosse di aver installato Bassmidrv 3.1 ed ho riprovato con la versione 3 dato che spiegavi che aver usato come base di partenza..Ciauz

  20. Denis scrive:

    Ciao, complementi per la guida e tutto il lavoro che stai facendo..
    Una donazione e’ il minimo che si possa fare per il tempo che stai spendendo al progetto..
    Io personalmente ti ringrazio molto.
    Tienici aggiornati. ho visto che nel repository c’e’ la versione 3.1. e’ consigliabile?
    o va tenuta la 3.0? sto ancora scaricando i soundfont.. sono curioso di sentirli, per ora ho provato un aracnosoundfont che gia’ coi suoi 150 mb cambia noevolmente le cose.
    Tienimi aggiornato. grazie ancora.
    Denis.

  21. Miky scrive:

    Ciao, complimenti per tutti i consigli e la guida molto dettagliata. Vorrei farti un domanda
    per un problema che non riesco a risolvere, con VanBasco se uso CoolSoft_VirtualMIDISynth
    con qualsiasi soundfont ci sono alcuni midi che partono bene, poi lentemante, poi
    velocemente e poi normalmente. Ma per tutta la durata del brano vanno cosi.
    Mentre con il Bassmidi è ancora peggio, adesso ti spiego meglio con bassmidi tutti i
    midi se sentono come se si ascoltasse una radio fuori frequenza cioè disturbata e come
    un disco che ogni tanto salta.

    Il mio problema non è tanto con il pc fisso ma con il Netbook con installato Windows XP
    2 gb di ram, cpu 1.6 intel atom.

    Forse i requisiti non sono abbastanza per usare i soundfont, grazie in anticipo.

    Ciao

    • maurmun scrive:

      Ciao,
      anch’io ho provato sul mio Asus EePC e ho lo stesso problema; credo che si tratti più di un problema di tutta l’architettura che non delle singole velocità.
      Ragionevolmente si tratta di un buffer troppo esiguo della scheda audio e/o l’impossibilità di riempire il buffer in tempo sufficientemente veloce.
      Si potrebbe prevedere una dimensione più grande del buffer durante l’inizializzazione (VirtualMidiSynth permette di configurarlo) ma a questo punto si aumenterebbe la latenza, che per applicazioni realtime come VanBasco è un problema (= testo in anticipo rispetto al suono, anche se si può tarare)

    • Denis scrive:

      troppo basse le prestazioni del pc..

  22. Coolsoft scrive:

    I processori Atom non sono adatti alla sintesi software, hanno prestazioni troppo basse.

    Puoi provare a ridurre un pò la qualità (disattivando alcune caratteristiche) tramite le opzioni presenti nella scheda “Advanced options” del configuratore di VirtualMIDISynth.
    Ricordati di riavviare VanBasco dopo ogni modifica.

    • maurmun scrive:

      Per quello che ho potuto sperimentare sul mio eEpc no sembra tanto essere un problema di velocità del processore quanto piuttosto un mix tra velocità del bus e della RAM; infatti rispetto ad un normale notebook anche con processore non eccessivamente veloce e con la stessa ram non ha questi problemi dal momento che la velocità di accesso alla RAM è molto più alta, e poi la cache di 2° livello gioca un ruolo fondamentale.
      Giocando con le opzioni si può guadagnare qualcosa, tipo sync interpolation e dimensione del buffer, ma credo che per i netbook ed anche i nuovi tablet con Win8 (sempre Atom) ci voglia necessariamente un sound font di dimensioni più

  23. davide scrive:

    mi si sentono tutti i suoni a tratti dopo averlo caricati sul programma..soluzioni? ho provato tutti i soundfonts che avete proposto

    • maurmun scrive:

      Ciao Davide,
      il driver di default non effettua il precaricamento dei soundfont per cui con il buffer ottimizzato per la decodifica “live” sicuramente hai questi problemi; apri la pagina di configurazione del driver e metti la spunta su “Preload Soundfonts” e poi fai ripartire Vanbasco.
      Ci metterà una trentina di secondi a caricare I suoni ma puoi dovresti essere OK

  24. Gabriele scrive:

    ciao Mauro, gentilmente ti chiedo: se carico il tuo SoundFont in VirtualMIDISynth per farlo suonare poi con vanbasco funziona bene?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...